Loading...
In partnership with EXCLUSIVE HOTEL ENGLAND
 
PRENOTAZIONI
Arrivo    
Partenza
E-mail di riferimento *
Adulti Bambini
 
 
 
 
Seguici su:      
 
 
PACCHETTO STRAORDINARIO PER FIERA STRAORDINARIA DEL 25 APRILE 2014

pubblicato il25/03/2014

PACCHETTO STRAORDINARIO PER FIERA STRAORDINARIA DEL 25 APRILE 2014

 

Vista la buona riuscita della scorsa edizione, anche quest'anno vi invitiamo alla Fiera Antiquaria del 25 Aprile 2014.
Approfittate del nostro pacchetto con colazione servita in camera e parcheggio incluso per l'intero soggiorno e biglietti per la visita alla Casa Museo di Ivan Bruschi, colui che diede vita alla rinomata Fiera, considerata una componente fondamentale per la vitalità della città di Arezzo.

3 notti - dal 24 al 27 Aprile - ad € 330,00
La 4° notte, facoltativa, al 50%

Per ulteriori informazioni non esitate a contattarci.


BREVE CENNO STORICO:

Era il 1920, quando a Castiglion Fibocchi, a pochi chilometri da Arezzo, nasceva Ivan Bruschi. Fin da giovane ereditò la passione per l’arte, e soprattutto per l’antiquariato, dal padre Pietro e dal fratello maggiore, che erano mercanti di mobili antichi.

Il famoso critico d’arte modellò ed influenzò la visione culturale ed estetica dell’aretino

Il palazzo, ubicato di fronte alla Pieve romanica di S. Maria, risale agli inizi del 1300 e probabilmente deve il suo nome al fatto che fu la residenza del Capitano di Giustizia.

Proprio lo stesso Ivan si occupò della realizzazione, del restauro e della ristrutturazione dello stesso e riuscì ben presto a creare un importante luogo di incontri culturali ed eventi mondani, ma non si limitò a questo: è sempre infatti dall’idea di Ivan che il palazzo, divenne una vera e propria Casa-Museo, dove gli ospiti ed i visitatori potevano, e possono tutt’oggi, ammirare le innumerevoli collezioni raccolte nel corso del tempo e frutto di passione, orgoglio, viaggi, studi e scoperte di nuove culture e nuovi tesori.

Dopo aver definitivamente scelto di risiedere ad Arezzo quindi, Ivan Bruschi inaugurò, nel 1958, la sua bottega antiquaria, dove iniziò l’attività con la vendita degli arredi di Villa Terrosi-Vagnoli di Cetona: nel giro di pochi anni, la galleria dell’aretino divenne il fulcro attorno al quale ruotavano importanti antiquari della zona e non.

È però nel 1968 che, Ivan Bruschi, nel pieno della sua attività professionale, diede vita alla rinomata Fiera Antiquaria di Arezzo: un’idea questa che da sempre aveva animato l’aretino e riuniva l’amore che lo stesso aveva per l’antiquariato, per l’arte e per la sua città.

Ancora oggi, a distanza di anni, la Fiera Antiquaria di Arezzo, che è organizzata con cadenza mensile nel suggestivo scenario di Piazza Grande e lungo il corso principale della provincia toscana, rimane la più rilevante manifestazione del genere in Italia, che, essendo visitata puntualmente anche da importanti personalità appartenenti al mondo della politica e dello spettacolo, può essere considerata una fondamentale componente per la vitalità della città di Arezzo.

Visitando quindi oggi quella che possiamo definire come la Casa-Museo di Ivan Bruschi, si può ammirare tutto l’insieme di oggetti che sono stati raccolti nel tempo dal collezionista toscano, che appartengono alle più disparate tipologie.